Main partner

Loading...
News2024-03-07T10:52:59+01:00
1006, 2024

Sabato 15 giugno 2024 “Il Centro della Musica” prosegue con “Ritratti Visioni e Sogni della musica da film”

Si intitola Ritratti: Visioni e Sogni della musica da film il quarto concerto della terza edizione de Il Centro della Musica, rassegna musicale ideata dalla Fondazione Teatro Donizetti e organizzata in collaborazione con il Comune di Bergamo - Assessorato alle Politiche Sociali. Ospite del concerto, in programma sabato 15 giugno, nel Ridotto “Gavazzeni” del Teatro Donizetti (ore 17), sarà il sassofonista Marco Albonetti che insieme ad alcuni componenti dell’Orchestra Filarmonica Italiana proporrà brani di Nino Rota, Ennio Morricone, Armando Trovajoli e Astor Piazzolla. La musica da film è considerata l’altra anima della musica classica del ventesimo secolo: questa musica crea un magico dualismo con l’azione scenica, un dialogo dinamico fatto di chiaroscuri, contrasti, affinità, armonie. A tutto questo si aggiunge il potere dell’immaginazione a cui la musica si collega, così che tutte le facoltà dell’anima vengono chiamate in causa contemporaneamente. La musica di grandi compositori come Nino Rota, Ennio Morricone, Armando Trovajoli e Astor Piazzolla trasporta inevitabilmente l’ascoltatore in un altro tempo e luogo, evoca ricordi di esperienze passate o introduce in nuovi mondi e luoghi che si possono solo vedere nei sogni. Tra i brani in scaletta: Jorge Adios di Piazzola, Tu, amore mio - In the dark di Trovajoli, i temi più famosi delle colonne sonore scritte da Morricone per The Mission e La leggenda del pianista sull’oceano e da Rota per capolavori felliniani come Amarcord e La dolce vita. Specialista del sax soprano e baritono, Marco Albonetti è interprete di rilievo di musica contemporanea e a lui sono state dedicate numerose composizioni, eseguite in prima assoluta, da autori quali John Harbison, Gunther Schuller, David Maslanka, Bernard Rands, Jorge Bosso, Kirk O’Riordan, David Stock, Phanos Dymiotis, Julie Spencer, Fred Sturm e Ken Schaphorst. Ha calcato importanti palcoscenici internazionali come solista fi orchestre italiane e straniere ed è risultato vincitore di diversi prestigiosi premi e concorsi. Dal 1993 al 2002 ha vissuto negli Stati Uniti dove ha insegnato presso la celebre Lawrence University: durante il suo soggiorno americano, ha perfezionato le proprie conoscenze del repertorio classico e contemporaneo con John Sampen, Josef Lulloff, James Forger, ed in ambito jazz con Andrew Speight e Brandford Marsalis. Titolare della cattedra di sassofono presso il Conservatorio di Trento, è dal 2005 commissario esterno e visiting professor presso la Sibelius Academy di Helsinki. La rassegna Il Centro della Musica si concluderà sabato 29 giugno con un ensemble di cinque archi più batteria e con la voce di Valeria Perboni che renderanno omaggio a immortali miti femminili del grande schermo come Marilyn Monroe, Rita Hayworth, Audrey Hepburn, Judy Garland e Sofia Loren, attraverso memorabili melodie legate all’immaginario hollywoodiano.

“Mio padre – Appunti sulla guerra civile” di e con Andrea Pennacchi. In scena al Teatro Donizetti mercoledì 8 maggio 2024 per la sezione “Storia, Teatro e Società”

Calato il sipario sulla Prosa e su Altri Percorsi, la Stagione dei Teatri 2023/2024 della Fondazione Teatro Donizetti ha ancora

Torna in cima