Loading...
News 2017-12-29T13:07:06+02:00
707, 2020

MARIA GRAZIA PANIGADA intervista ELIO DE CAPITANI E MARCO BALIANI per FTD Offstage – Dialoghi in streaming giovedì 9 luglio – ore 18.30

Giovedì 9 luglio alle ore 18.30 è in programma sui canali social di Fondazione Teatro Donizetti un nuovo appuntamento con FTD Offstage – Dialoghi in streaming, iniziativa ideata dalla stessa Fondazione per affrontare tematiche legate alla Stagione di Prosa e Altri Percorsi e ai festival Donizetti Opera e Bergamo Jazz, con la conduzione dei rispettivi direttori artistici. Dopo Alessio Boni - Omar Pedrini e Glauco Mauri - Roberto Sturno, Maria Grazia Panigada, Direttore Artistico della Stagione di Prosa e Altri Percorsi, intervisterà un'altra coppia di uomini di teatro: Elio De Capitani, attore, regista e direttore del Teatro dell’Elfo di Milano, e Marco Baliani, attore e regista molto noto anche presso il pubblico bergamasco. Nel corso dell’incontro, dal titolo “Tracce notturne di normale diversità”, saranno messi a confronto i percorsi artistici dei due protagonisti, dalle comuni radici negli anni Settanta, sia sotto il profilo della ricerca teatrale che sotto quello socio-politico, alla adesione da parte di Elio De Capitani alla compagnia Teatro dell’Elfo, diventata nel tempo una delle maggiori della scena teatrale italiana italiano, e alle molteplici esperienze vissute da Marco Baliani con il teatro di narrazione e con regie corali. Percorsi distinti ma che in alcune occasioni si sono intrecciati. L’incontro darà anche l’opportunità a Maria Grazia Panigada di dare alcune anticipazioni sulla prossima stagione di Prosa e Altri Percorsi della Fondazione Teatro Donizetti. Elio De Capitani ha legato il suo nome al Teatro dell'Elfo entrandone a far parte non ancora ventenne nel 1973. Attore in molti spettacoli del giovane Gabriele Salvatores, passa alla regia nel 1983 con una personale versione di Nemico di classe di Nigel Williams che lancia i giovanissimi Paolo Rossi e Claudio Bisio. Nonostante molti lo ricordino nei panni del Caimano del film di Nanni Moretti, la sua casa è il teatro: dal 1992 al 2014 è stato con Ferdinando Bruni direttore artistico di Teatridithalia, l'organismo che ha unificato il Teatro dell'Elfo e il Teatro Portaromana (ribattezzato più semplicemente Teatro dell'Elfo; oggi Teatro Elfo Puccini); dal 2015 ha la carica di delegato artistico oltre che di legale rappresentante. Nell’arco della sua carriera ha firmato più di trenta regie, soprattutto di drammaturgia contemporanea, dirigendo Mariangela Melato, Umberto Orsini, Toni Servillo, Lucilla Morlacchi (con Baliani ne La monaca di Monza di Testori, visto anche Bergamo), ma soprattutto gli attori dell’Elfo, da Ida Marinelli a Cristina Crippa, a Ferdinando Bruni. E senza mai smettere lui stesso i panni d’attore. Attore, autore e regista, Marco Baliani dà vita nel 1989, con lo spettacolo Kohlhaas, al teatro di narrazione, frutto di un originale percorso di ricerca. Figura eclettica e complessa del teatro italiano contemporaneo, ha sperimentato drammaturgie corali creando spettacoli-evento per molti attori, come Come gocce di una fiumana (premio IDI per la regia), o Antigone delle città, spettacolo di impegno civile sulla strage di Bologna del 2 agosto, o ancora dirigendo progetti come I Porti del Mediterraneo con attori provenienti da diversi paesi dell’area mediterranea o con i ragazzi di strada di Nairobi per AMREF (Pinocchio Nero e l’Amore buono). Per il cinema è

La cantante israeliana Noa dedica un concerto all’Ospedala Papa Giovanni XXIII sabato 4 aprile alle ore 19 in esclusiva in streaming sui canali social di Bergamo Jazz Festival e I-Jazz

L’iniziativa “Il jazz italiano per Bergamo” lanciata nei giorni scorsi da Bergamo Jazz Festival, organizzato da Fondazione Teatro Donizetti, insieme

Load More Posts