Caricamento Eventi
Serie di eventi Event Series: Portami a cantare – 4/6 anni
Sabato 6 aprile 11.30 – 12.30
Sabato 15 giugno 11.30 – 12.30

Incontri singoli
Costo 15 Euro se siete in due – 20 Euro se siete in 3

Laboratorio di canto
di Alessandra Giolo
EtĂ : 4/6 anni

Questo laboratorio vuole essere uno spazio sonoro creativo in cui, attraverso il canto, la voce e le esperienze sensoriali, i partecipanti coltivano la propria sensibilità musicale, la fiducia, l’autostima e l’espressione delle emozioni.

La comunicazione tra adulto e bambino avviene attraverso:
● il canto
● la parola con filastrocche, storie o poesie
● il movimento libero o strutturato

Il percorso consente di:
● allenare l’ascolto di sé e dell’altro
● acquisire un piccolo repertorio di canti
● creare nuovi spazi di socializzazione e condivisione
● nutrire gli affetti
● dedicarsi del tempo a sé e ai propri figli
● migliorare la capacità di esprimersi e di comunicare
● trovare /ritrovare contatto con la nostra naturalità e aumentare il ben-essere e la salute
● migliorare la qualità della respirazione

Il canto: un sostegno efficace per i genitori
La voce è uno strumento che tutti possediamo e ci permette di entrare in contatto con noi stessi e con gli altri.
Cantando in modo psicofonetico, si agisce indirettamente sul sistema neurovegetativo migliorando la respirazione, il ritmo cardiaco, la pressione sanguigna, con il risultato di un chiaro riscontro fisico percepito come una sorta di rilassamento e di pacificazione e di armonia.

Ma cosa si intende per Psicofonia?
“La Psicofonia è un percorso auto esperienziale di armonia vitale che utilizza, attraverso la voce parlata e cantata, le corrispondenze tra l’uomo, i suoni, i ritmi, il verbo, creando pazientemente una sintesi personale di conoscenza e equilibrio.”
La Psicofonia è la disciplina che considera la voce come l’espressione dello stato psicosomatico dell’essere umano: essa riconosce nel suono vocale gli stati del corpo, le emozioni, le tracce del pensiero formulato e di quello fantasmatico.
In questa disciplina la voce non è solamente il riferimento sintomatico del benessere o del malessere della persona, ma è anche e soprattutto la via attraverso la quale si rende possibile l’armonizzazione e l’equilibrio, lo strumento comunicativo e terapeutico che l’essere umano possiede.