Bergamo Jazz Festival 2018-09-17T15:31:30+00:00

BERGAMO JAZZ FESTIVAL 2019

Nel 2019, dal 17 al 24 marzo, il festival jazz di Bergamo giungerà alla sua 41a edizione: un traguardo molto importante di un cammino già di per sé lungo e ricco di storia, per una rassegna musicale unanimemente considerata, da pubblico e stampa (nazionale ed estera), uno dei più prestigiosi appuntamenti jazzistici italiani (e non solo), vetrina privilegiata sul mondo del jazz internazionale e delle sue diverse componenti stilistiche, attraverso artisti di rilievo assoluto, protagonisti di una musica che si è conquistata di diritto la definizione di «universale», e come tale riconosciuta dall’UNESCO.

Restato immutato nel tempo il suo naturale respiro internazionale, il festival ha via via consolidato anche il proprio legame con il territorio, attraverso una rete di collaborazioni con associazioni culturali e imprenditoriali che col tempo è andata infittendosi. Una particolare attenzione è rivolta, soprattutto, a quelle associazioni che sono punto di riferimento culturale dei giovani.

Bergamo Jazz si pone, dunque, in una prospettiva di apertura e di innovazione: nei programmi del festival è sempre evidente il rapporto dialogico fra tradizione e innovazione, che si riflette anche nella scelta dei luoghi deputati ai concerti, spazi abitualmente frequentati dai giovani e spazi che simboleggiano il patrimonio storico e culturale della Città.

Dal 2017 Bergamo Jazz è membro di I-Jazz, associazione nazionale che riunisce i principali festival jazz italiani e che è punto di riferimento del MIBACT per le politiche di intervento a favore del mondo del jazz italiano. L’entrata in I-Jazz è ulteriore testimonianza del desiderio di fare rete, di avviare un confronto con altre realtà nazionali che operano nel medesimo settore. In proposito, nel corso dell’edizione 2017 si è tenuto un significativo incontro su una  proposta di legge della musica dal vivo al quale hanno partecipato esponenti del mondo della politica e della cultura.

Inoltre l’intervento pubblico con il coinvolgimento del privato consente al privato stesso, a differenza di quanto accade oggi, di poter incidere a vario livello sulle scelte gestionali in modo da avere certezza dell’utilizzo delle risorse impiegate e del risultato da ottenere; inoltre l’attivazione di un’efficace rete di fundraiser che incrementino le entrate straordinarie attraverso una politica che induca altri soggetti economici a individuare il festival come un’opportunità di marketing, unita a una valida azione comunicativa, sono le misure per ottenere una maggiore efficacia e efficienza gestionale.

SCOPRI GLI ABBONAMENTI E LE PROMOZIONI