Stagione Lirica 2018-09-21T12:57:04+00:00

STAGIONE LIRICA

Accanto al già noto programma del festival Donizetti Opera, vengono ora annunciati i titoli realizzati con il circuito OperaLombardia (composto dai teatri di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Pavia) che andranno in scena al Teatro Sociale di Bergamo nel prossimo autunno, completando così la proposta di abbonamento per gli appassionati.

Si comincia con Il viaggio a Reims (venerdì 5 e domenica 7 ottobre), vera rarità di Gioachino Rossini, ispirata a un testo di Madame de Staël. Un gioiello musicale affidato sul podio a Michele Spotti e alla regia di Michal Znaniecki, che ambienta questa surreale e divertente passerella virtuosistica di nobili in viaggio per partecipare all’incoronazione di Carlo X in un albergo d’antan fra salotti e saune. Quindi un capolavoro immortale come Tosca di Giacomo Puccini (venerdì 19 e domenica 21 ottobre), con la regia di Andrea Cigni e sul podio Valerio Galli. Infine, un gioiello teatrale impareggiabile come Falstaff di Giuseppe Verdi (venerdì 7 e domenica 9 dicembre) diretto da Marcello Mottadelli e presentato – anche questo un nuovo allestimento – con la regia di Roberto Catalano, le scene di Emanuele Sinisi e i costumi di Ilaria Ariemme, team già molto apprezzato per il dittico Donizetti-Mayr nel festival 2017. L’Orchestra impegnata nelle opere del circuito OperaLombardia sarà, come sempre, quella dei Pomeriggi Musicali insieme al Coro di OperaLombardia.

Due le serate operistiche del festival Donizetti Opera che rientrano nell’abbonamento. Enrico di Borgogna (venerdì 23 e domenica 25 novembre; fuori abbonamento sabato 1 dicembre), titolo 2018 del progetto #donizetti200 che nel 1818 segnò il debutto in pubblico a Venezia del compositore. Sul podio Alessandro De Marchi con la sua Accademia Montis Regalis, noti a livello internazionale per lo studio e il rispetto delle prassi esecutive d’epoca; nel cast Anna Bonitatibus nel ruolo en travesti del protagonista, Sonia Ganassi, Levy Sekgapane e Luca Tittoto, tutti interpreti di riferimento oggi sui palcoscenici internazionali. Il Coro (affidato alla direzione di Fabio Tartari) è quello del festival Donizetti Opera.

Il secondo titolo donizettiano sarà Il Castello di Kenilworth (venerdì 30 e domenica 2 dicembre; fuori abbonamento sabato 24 novembre) con protagoniste due dive molto amate dal pubblico come Jessica Pratt – artista in residenza del festival 2018 – e Carmela Remigio, accanto a Xabier Anduaga che si alterna con Francisco Brito, e Stefan Popp. Sul podio dell’Orchestra Donizetti Opera salirà il direttore musicale del festival Riccardo Frizza. La regia è di Maria Pilar Pèrez Aspa; le scene sono di Angelo Sala e costumi di Ursula Patzak.

L’abbonamento si completa con due appuntamenti concertistici distinti. Per il Turno A (venerdì 9 novembre) “Escualo! – Dai tanghi della Guardia Vieja al Tango Nuevo di Astor Piazzolla e Luis Bacalov”, il duo composto da Giampaolo Bandini (chitarra) e Cesare Chiacchiaretta (bandoneon) impegnati in una raccolta di pagine celebri, tra gli altri di Astor Piazzolla, Leo Brouwer e Luis Bacalov. Per il Turno C (domenica 23 dicembre) Concerto di Natale con i Piccoli Musici di Casazza diretti da Mario Mora.

Completano la proposta di lirica e concerti della Fondazione Teatro Donizetti tutti gli appuntamenti fuori abbonamento del festival Donizetti Opera con la direzione artistica di Francesco Micheli, fra cui il concerto con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI diretta da Riccardo Frizza, quello con il grande soprano Mariella Devia e La creazione del mondo di Haydn.

SCOPRI GLI ABBONAMENTI E LE PROMOZIONI