Partita la campagna abbonamenti per la Stagione di Prosa al Creberg Teatro, che prende il posto della tradizionale stagione al Teatro Donizetti, e della nuova stagione di Prosa al Teatro Sociale, è ora il turno di Altri Percorsi: da venerdì 27 ottobre si potranno acquistare i nuovi abbonamenti a sette spettacoli tutti ospitati al Teatro Sociale a partire dal prossimo gennaio (Prezzo intero 85 Euro, ridotto 65 Euro). Dal 2 novembre saranno quindi disponibili i biglietti per i singoli spettacoli (Biglietto intero 19 Euro, ridotto 14 Euro).
Abbonamenti e biglietti sono in vendita presso la Biglietteria allestita ai Propilei di Porta Nuova, aperta al pubblico da martedì a sabato, dalle ore 13 alle ore 20. Tel. 035 4160601/602/603.

Ormai tradizionalmente ospitata al Teatro Sociale, la Stagione di Altri Percorsi inizia l’11 e 12 gennaio con La vita ferma, spettacolo scritto e diretto da Lucia Calamaro, il cui lavoro viene per la prima volta rappresentato a Bergamo. Tre atti in cui si riflette sull’assenza di chi ci lascia dopo la morte e sulla memoria di questi in chi resta: un dramma di pensiero sullo strappo irriducibile tra i vivi e i morti.

Significativa coproduzione del Teatro Donizetti è Accabadora, tratto dal romanzo (premio Campiello 2010) di Michela Murgia, adattato per il palcoscenico e l’attrice Monica Piseddu da Carlotta Corradi, con la regia di Veronica Cruciani. Una storia d’amore fra madre e figlia che vedremo al Teatro Sociale il 15 e 16 febbraio.

La compagnia Anagoor, uno dei più interessanti gruppi di teatro di ricerca affermatisi negli ultimi anni, presenta quindi, il 2 marzo, Rivelazione, dedicato a una delle figure più enigmatiche della storia dell’arte, Giorgione. Con Lireta, 8 e 9 marzo, si affronterà invece una delle tematiche più attuali: la migrazione. L’attrice Paola Roscioli, maestra di narrazione, racconterà la storia dell’albanese Lireta Katiaj; una storia archetipica che contiene in sé tutte le stigmate del migrare. Drammaturgia e regia di Mario Perrotta.

Il 16 marzo, la Compagnia Scimone Sframeli, altra interessante realtà del teatro di ricerca, presenterà Amore (Premio Ubu 2016 come miglior novità/progetto drammaturgico e miglior allestimento scenico), frutto di una personalissima visione “dell’io contemporaneo surreale e visionaria, forte di una rielaborazione in chiave originale delle esperienze letterarie e drammaturgiche che hanno segnato il Novecento, da Beckett a Pinter”.

Il pianista Stefano Battaglia e l’attrice e scrittrice Mariangela Gualtieri sono invece autori e interpreti di Porpora. Rito sonoro per cielo e terra, incontro paritario fra poesia e musica che il 28 marzo avverrà sullo sfondo dell’inedito intreccio fra Altri Percorsi e Bergamo Jazz Festival. Infine, 13 e 14 aprile, Maryam con Ermanna Montanari: pièce in quattro movimenti che dà voce a tre donne palestinesi il cui dolore per la perdita dei propri cari e per le ingiustizie del mondo le unisce alla madre di Gesù, Maryam nel Corano.

La Fondazione Teatro Donizetti aderisce ai progetti 18App e Carta del Docente: gli studenti che hanno compiuto 18 anni e i docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche statali possono acquistare abbonamenti e biglietti della Stagione dei Teatri usufruendo del bonus ministeriale di 500 Euro.