Caricamento Eventi

Il compito di aprire la lunga serie di concerti di Bergamo Jazz 2022 spetta a uno dei nomi nuovi del jazz europeo, già apprezzato ampiamente dalla critica specializzata: la pianista greca Tania Giannouli, che nel maggio 2021 ha ricevuto, insieme ai colleghi di strumento Tigran Hamasyan e Shai Maestro, la nomination ai Deutscher Jazzpreis, importante riconoscimento della discografia tedesca. La sua solo performance viene ospitata in un luogo ricco di storia e fascino, il Teatro Sant’Andrea di Città Alta, new entry tra le location del Festival.

Compositrice e improvvisatrice, Tania Giannouli trasferisce sulla tastiera questa sua doppia dimensione che la porta a esplorare il mondo del jazz con personalità, facendo ricorso anche al suo background classico e alle influenze folkloriche della terra di origine. I suoi concerti di piano solo accompagnano quindi l’ascoltatore in un viaggio sonoro in cui l’inventiva del momento si sposa con influssi diversi, che via via si intersecano dinamicamente e con progressiva intensità.

Con Maria Pia De Vito e il batterista Michele Rabbia, Tania Giannouli ha dato vita di recente al progetto elettroacustico The Book of Lost Songs.