Caricamento Eventi

Dalla Scandinavia con classe ed eleganza. Il danese Jakob Bro incarna ambedue le qualità, sia nel modo in cui sfiora le corde del suo strumento, sia per come costruisce la sua musica, ricca di dettagli e sfumature, anche per via dell’utilizzo di effetti elettronici. Al suo fianco ci sono due “ritmi” che in quanto a classe ed eleganza sono pari al leader: il contrabbassista Thomas Morgan e il batterista Joey Baron, che torna a farsi ascoltare a Bergamo dopo parecchio tempo. Ospite del trio il sassofonista Mark Turner, già apprezzato in più occasioni dal pubblico di Bergamo Jazz, la cui presenza garantisce un valore aggiunto dal notevole peso specifico.
Messosi in luce nella Electric Be BeBop Band di Paul Motian e poi approdato al quintetto di Tomasz Stanko, Jakob Bro si è formato alla Royal Academy of Music di Copenaghen, alla Berklee College of Music di Boston e alla New School di New York. Alla ribalta internazionale, oltre che per le collaborazioni citate, è giunto grazie ad alcune incisioni per ECM realizzate nelle vesti di leader: Gefion (2015), in trio con Thomas Morgan e Jon Christensen, Streams (2016), atto di nascita del trio con Baron, Returnings (2018), con l’aggiunta della tromba di Palle Mikkelborg, e Bay of Raimbows (2018). Quest’ultimo, testimonianza di una serie di concerti al Jazz Standards di New York (2017), è un po’ la summa di un discorso musicale rigoroso ma attento alla comunicativa, mettendo in piena luce l’interplay maturato dal trio, il cui spettro espressivo viene ora ampliato dal corposo sax di Mark Turner