Loading...
Fondazione Teatro Donizetti 2017-10-16T10:00:21+00:00

Fondazione Teatro Donizetti

La Fondazione Teatro Donizetti è una neonata fondazione costituita nel 2014 con Sede in Bergamo.
La Fondazione non ha scopo di lucro, e non può distribuire utili.

La Fondazione persegue, senza fine di lucro, la promozione della cultura e dell’arte, curando la diffusione dell’arte musicale e teatrale, stimolando i cittadini, ed in particolare i giovani, ad esperienze e percorsi culturali formativi e di crescita. La Fondazione si propone di promuovere, sostenere ed incrementare la crescita culturale e le attività del Teatro Donizetti, assumendo in via prodromica, il primario compito di riportare alla sua funzionalità il Teatro attraverso la cura dei necessari interventi di adeguamento strutturale.

La Fondazione si propone inoltre la promozione della prosa, della danza, della musica, della letteratura, della cultura e delle arti, secondo un percorso integrato di produzione, distribuzione, aggiornamento, formazione ed ospitalità. La Fondazione intende favorire relazioni con organismi nazionali ed internazionali onde promuovere e diffondere il patrimonio culturale della città di Bergamo e del suo Teatro.

La Fondazione sostiene il funzionamento e la gestione del complesso mobiliare ed immobiliare “Teatro Donizetti” e ne programma e realizza le stagioni teatrali, liriche e musicali, anche in collaborazione con altri Teatri od Istituzioni. La Fondazione può altresì svolgere altre attività, anche promozionali e complementari.

I membri della Fondazione si dividono in: Fondatori Promotori, Membri Partecipanti e Partner.

Organigramma

Presidente: Dott. Giorgio Berta

Consiglio di Amministrazione:

Presidente Dott. Giorgio Berta
Vice Presidente Dott. Guido Venturini
Consigliere Sig. Emilio Bellingardi
Consigliere Dott. Enrico Fusi
Consigliere Dott. Alfredo Gusmini
Consigliere Dott. Gianni Pagnoncelli
Consigliere Dott. Giovanni Thiella

Consiglio dei donatori:

Presidente Sig. Roberto Sestini
Vice Presidente Dott.ssa Simona Bonaldi
Consigliere Dott. Gualtiero Baresi
Consigliere Sig. Emilio Bellingardi
Consigliere Sig.ra Giovanna Terzi Bosatelli
Consigliere Avv. Laura Colnaghi Calissoni
Consigliere Dott. Alfredo Gusmini
Consigliere Comm. Angelo Piazzoli
Consigliere Dott. Antonio Punziano
Consigliere Sig. Maurizio Radici
Consigliere Sig. Roberto Sancinelli

Revisore legale:
Dott. Fabio Sannino

Direttore

Massimo Boffelli

 

Direttori Artistici

Francesco Micheli

Direttore Artistico del festival Donizetti Opera

Nato a Bergamo nel 1972, laureato in Lettere Moderne, si è diplomato alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. La sua carriera professionale si è sviluppata nel tempo secondo un doppio binario: da una parte il percorso come direttore artistico di manifestazioni di rilevanza internazionale, strettamente connesso all’ideazione di progetti innovativi sempre in ambito operistico; dall’altra corre parallela l’attività di regista in Italia e all’estero, senza trascurare l’insegnamento.

Dal 2012 al 2017 è direttore artistico del Macerata Opera Festival, gloriosa manifestazione nata nel 1921 dentro la cornice superlativa dello Sferisterio: in quattro anni Micheli ha rilanciato l’istituzione riportandola all’originario prestigio internazionale con lusinghieri riscontri di critica e pubblico. Il suo è un festival inedito, luogo di ricerca e di eccellenza, nella convinzione che l’opera sia un inestimabile bene comune.

Dal dicembre 2014 è direttore artistico della Fondazione Donizetti, dove sta realizzando una profonda rivoluzione prospettica sul ruolo e le opere del compositore bergamasco, portando nella città orobica i valori e le idee che sostanziano il suo progetto artistico; ha fondato due momenti festivalieri cittadini: la Donizetti Night a giugno e il festival Donizetti Opera in autunno in cui vengono eseguiti i lavori più rari del compositore.

La creatività di Micheli trova forma anche in una serie di progetti, in collaborazione con diversi teatri, pensati per dare al più vasto pubblico la possibilità di avvicinarsi al mondo operistico. L’attività divulgativa lo ha visto autore e presentatore in ambito televisivo per le reti Sky Classica e Sky Arte nell’ideazione e conduzione di programmi relativi all’opera; conduce una rubrica settimanale su Rai 1.

Sul fronte registico, dopo gli inizi dovuti ad As.Li.Co., numerosi i teatri e i Festival nazionali e internazionali per cui Micheli ha firmato la regia di opere sovente rimaste in repertorio, alla Fenice di Venezia, all’Arena di Verona, al Maggio Musicale Fiorentino, al Teatro Massimo di Palermo, il Comunale di Bologna e l’NCPA di Pechino.

Maria Grazia Panigada

Direttore Artistico della Stagione di Prosa e Altri Percorsi

Maria Grazia Panigada è consulente teatrale con un’esperienza specifica nell’ambito del teatro di narrazione in contesti museali. Attraverso un approccio formativo, da vent’anni conduce laboratori teatrali, ed in particolari di teatro di narrazione, rivolti a studenti, insegnanti ed adulti. Negli ultimi anni ha sperimentato l’applicazione di questa competenza per l’utilizzo dello strumento narrativo con guide e mediatori museali.

Nel ruolo di direttore artistico cura stagioni di prosa e manifestazioni teatrali, oltre ad ideare e coordinare eventi culturali e spettacolari che coinvolgono enti e realtà del territorio.
Dalla 2000 alla stagione 2010 ha programmato la rassegna Altri Percorsi del Teatro Donizetti di Bergamo, per lo stesso teatro dal 2005 al 2010 come direttore artistico e coordinatore di un comitato scientifico ha firmato le stagioni di prosa e la programmazione dei Carnevali. La piazza delle meraviglie. Dal 2015 è direttore artistico del Teatro Donizetti e del Teatro Sociale di Bergamo per il settore prosa, e consulente artistico degli eventi organizzati dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo.

Tra le pubblicazioni e i saggi: Città luogo d’incontro. Altri percorsi 2006-2009, “Quaderni dello Spettacolo”, n. 87, Teatro Donizetti, Bergamo, 2009; “La scuola e la città: progetti per un sapere condiviso” in Teatro, didattica attiva, intercultura. Teatri visibili e teatri invisibili, Milano, Franco Angeli, 2009; “La risposta dei ragazzi: alcune riflessioni” in Emozionalità e teatro, Milano, Franco Angeli, 2008.

Dave Douglas

Direttore Artistico di Bergamo Jazz

Dave Douglas è uno dei principali esponenti del panorama jazzistico contemporaneo: il suo nome figura abitualmente nei referendum di critica e pubblico stilati annualmente dal mensile americano Down Breat, la Bibbia del jazz.

Nato a East Orange, nel New Jersey, il 24 marzo 1963, ha iniziato ad imporsi sulle scene del jazz mondiale a partire dalla fine degli anni Ottanta, dopo aver studiato al Berklee College of Music e al New England Conservatory di Boston e successivamente alla New York University. Stabilitosi quindi a New York, è divenuto subito partecipe dei più vivaci fermenti musicali della città, stringendo un proficuo sodalizio con John Zorn e altri esponenti di spicco della downtown scene. Profondo conoscitore della tradizione del jazz, Douglas ha via via esplorato varie sfaccettature dell’espressività jazzistica contemporanea, entrando in contatto anche con la musica klezmer, con il folklore balcanico e con la sperimentazione elettronica: la sua vasta discografia è testimone di un ampio raggio d’azione, di una visione musicale che non conosce barriere. Da tempo la sua musica è  apprezzata anche dal pubblico italiano.

Sul palcoscenico del Teatro Donizetti, nell’ambito di Bergamo Jazz, Dave Douglas si è esibito quattro volte: due come sideman, nel 1997 con il progetto “Ascension” del Rova e nel 2000 come componente del quartetto Masada di John Zorn, e altrettante nelle vesti di leader, nel 1998 e nel 2014. In quest’ultima occasione la Direzione del Teatro Donizetti ha preso i primi contatti con Dave Douglas per verificarne la disponibilità ad assumere l’incarico di Direttore Artistico di Bergamo Jazz. I contatti si sono protratti sino ad ottenere la disponibilità definitiva da parte del musicista statunitense.

La scelta di Dave Douglas come Direttore Artistico di Bergamo Jazz rappresenta una continuità con l’idea di affidare le redini del Festival a un musicista di riconosciuto valore internazionale: prima di lui si sono avvicendati alla guida del Festival Uri Caine (2006 – 2008), Paolo Fresu (2009 – 2011) ed Enrico Rava (2012 – 2015). Nel contempo la figura di Dave Douglas, alla luce del suo composito percorso artistico, offre garanzie sulla qualità e varietà di proposte artistiche (dalla tradizione del jazz sino alle tendenze contemporanee), nel solco della lunga storia di Bergamo Jazz.